REFLUSSO NEONATALE

Ogni anno, più di 50.000 bambini in Italia soffrono di Reflusso Gastroesofageo, malattia che si risolve dopo diversi mesi o addirittura anni. Consiste nella risalita continua del latte o cibo inacidito dai succhi gastrici, dallo stomaco verso l'esofago.

I fastidi dovuti all'infiammazione esofagea sono tali da portare il bambino a smettere sia di nutrirsi che di dormire, alterando significativamente la sua condizione di crescita e lo stile di vita di tutta la famiglia.

L' Associazione

L’ Associazione, prima in Italia, si occupa di dare il giusto supporto informativo e morale alle famiglie con neonati affetti dal reflusso attraverso una campagna di sensibilizzazione, ricerca e promozione scientifica della patologia. In particolare, l’Associazione vuole condividere informazioni su questo tema, in modo tale da poterlo riconoscere e affrontare, migliorando la qualità di vita del neonato e dell’intera famiglia.

GLI ESPERTI

I neonati reflussanti richiedono delle attenzioni e cure particolari, spesso diverse dai metodi comunemente utilizzati per gli altri bambini. Il Reflusso Neonatale non sempre viene riconosciuto ed accettato. Per questo abbiamo stilato una lista di Pediatri che hanno avuto il giusto atteggiamento nei confronti dei neonati e le loro famiglie. Visita la nostra LISTA.


Il TUO CASO

Il segno più caratteristico del Reflusso nel neonato è il rigurgito cospicuo e frequente del contenuto gastrico. Spesso però, l’acidità gastrica non risale fino alla bocca, ma si ferma nell’esofago. In entrambi i casi, non è sempre facile riconoscere i sintomi e la gravità del disturbo che tormenta i nostri figli. Per questo vi proponiamo la compilazione dei questionari, adatti per le varie fasce di età, tratti dal libro del Dr Roberto Albani “Il reflusso Gastroesofageo nei bambini”.

Cosa fare ..

I neonati reflussanti richiedono delle attenzioni particolari, spesso diverse dai metodi comunemente utilizzati per gli altri bambini.

La valvola Cardias aperta, permette al latte o cibo inacidito dai succhi gastrici di refluire continuamente dallo stomaco verso l’esofago, infiammandolo e creando numerosi fastidi.

L’indicazione essenziale è dunque quella di diminuire il più possibile la formazione e la risalita degli acidi, sia con accorgimenti posturali ed alimentari, sia con cure apposite.

Le Vostre Storie

Chiudi il menu
×
×

Carrello

Su Ainer.it utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile, per fornirti offerte e servizi personalizzati e per compilare statistiche sui visitatori al fine di migliorare la tua navigazione sul sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie, utilizzo in conformità alla nostra Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento