La storia di Virginia A.

Tutto é iniziato quando Gabriele aveva 10 giorni. La sua prima settimana di vita è stato allattato esclusivamente al seno,alla prima visita dal pediatra di base constatiamo fosse cresciuto 170 grammi in 7 giorni,e mi viene detto di introdurre l’aggiunta. Da lì iniziano i problemi,Gabriele smette di attaccarsi al seno,e ad ogni poppata di latte vomita tutto con conseguenti pianti disperati giorno e notte! Avvisiamo il pediatra che ci liquida con un “è normale tutti i neonati vomitano!” Ma per me non era normale che mio figlio dovesse soffrire. Dopo l’ennesimo episodio decidiamo di andare in pronto soccorso in cui viene diagnosticato il reflusso,ci viene prescritto un latte AR e la somministrazione di un alginato dopo ogni poppata. Aspettiamo 15 giorni,ma la situazione non cambia. Gabriele continua a vomitare ed inizia a rifiutare il biberon. Chiamiamo la pediatra che aveva diagnosticato il reflusso e ci prescrive la ranitidina. Ritorniamo in ps dove decidono di ricoverarlo per disidratazione,restiamo lì 24 ore per potergli fare una flebo e reidratarlo. Ci dimettono dicendoci che il problema fosse l’eccessiva quantitá di latte ad ogni poppata. Per 10 giorni diminuiamo il latte e continuamo la “cura” con alginato e ranitidina. Sembrava andasse meglio,arriva il momento di fare il primo vaccino,Gabriele aveva compiuto 2 mesi e mezzo. Qui inizia il vero calvario,dal giorno dopo Gabriele non vomita più,ma rifiuta totalmente il biberon ad ogni poppata,non dorme più e ha episodi di pianto inconsolabile. Ci rivolgiamo ad un gastroenterologo che ci liquida con un “il reflusso è fisiologico!” Ci rivolgiamo allora ad un altro pediatra che aumenta la dose di ranitidina,ma Gabriele continua a non voler mai mangiare,inizia così a perdere peso. In casa regnavano sconforto e disperazione,con notti insonni e giornate fatte di pianti e tentativi per farlo mangiare. Gabriele aveva ormai compiuto 3 mesi. Iniziano così le mie disperate ricerche su internet,finché non salta fuori il nome del dott Roberto Albani. Lo telefono subito,mi ascolta,comprende la situazione e mi da finalmente una cura che funziona! Mi spiega che Gabriele aveva una forte esofagite dovuta alle numerose risalite acide che avevano infiammato l’esofago. Iniziamo la cura e finalmente dopo 20 giorni vediamo i primi miglioramenti,Gabriele riprende a bere latte,anche se molto poco,non piange più e soprattutto riesce a dormire,anche se con numerosi risvegli. Al compimento dei 4 mesi decidiamo di tentare con lo svezzamento. Iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel,Gabriele mangia,ha ripreso a dormire ed è un bambino felice!!

Virginia
Chiudi il menu
×
×

Carrello

Su Ainer.it utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile, per fornirti offerte e servizi personalizzati e per compilare statistiche sui visitatori al fine di migliorare la tua navigazione sul sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie, utilizzo in conformità alla nostra Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento