La storia di Manuela G.

Mi chiamo Manuela ho 36 anni, ho avuto la mia bimba dopo 8 anni di tentativi e un bimbo perso, Penelope è arrivata dopo il secondo tentativo di inseminazione intrauterina senza farmaci su ciclo naturale, la gravidanza è cominciata bene ho avuto solo un piccolo distacco che con progesterone poi si è risolto, il parto è stato fantastico ho partorito in un'ora e mezza, Penelope si è attaccata subito al seno e tirava tantissimo. Dopo le prime poppate è arrivata la prima apnea in ospedale la bimba si era ripresa subito e non è stato valutato negativamente questo episodio ma mi avevano detto che era normale. Penelope ha cominciato a piangere tanto tantissimo sempre, la attaccavo al seno in continuazione non dormivo praticamente mai e neanche lei, avevo le tette massacrate, le pediatre una volta tornata a casa mi dicevano che ero io, se mi stressavo troppo le davo il latte "agitato" Ero veramente in crisi Ho fatto fare alla piccola anche una eco per vedere le condizioni dello stomaco e valvole annesse Ho rischiato un distacco vitreo e la pediatra ha pensato di togliermi il latte invece che aiutarmi con una aggiunta, avevo richiesto allattamento misto ma mi dissero che avevo tantissimo latte e non serviva "Ma io ero stanca e Penelope piangeva sempre" inconsolabile Alla fine cambio 5 tipi di latte mi danno prima gastrotuss, poi gaviscon poi ranidil in associazione ma nulla. Mi sentivo una mamma sbagliata La mia bimba non si consolava con me stavo sempre sul letto con lei sul petto non finiva mai un biberon ma massino 60 o 70 gr di latte alla volta Poi ho incontrato la mia pediatra di fiducia la Fabiano che ha risolto la nostra vita e quella di Penelope, con una diagnosi finalmente corretta le hanno dato limpidex e Gaviscon ha osservato questa terapia per 6 mesi ed è migliorata sempre di più, noi abbiamo cominciato ad avere delle giornate più normali e lei cresce che è una bellezza...purtroppo i bambini reflussanti sono un po’ più irritabili ma ora non c'è paragone!!! Ringrazio la mia pediatra di fiducia Cecilia per aver compreso il problema di Penelope non avanzando delle ipotesi a caso perché questo hanno fatto gli altri Ringrazio mia sorella per l'aiuto, lei essendo ostetrica ha fatto nascere la piccola e soprattutto comprendendo che qualcosa non andava mi ha indicato questa dottoressa Fantastica. "Ringrazio mio marito perché senza di lui noi non saremmo qui" lui è stato me in quel periodo lui ha salvato la nostra famiglia" È stata dura ma siamo qui più forti di prima

Manuela G.
Chiudi il menu
×
×

Carrello

Su Ainer.it utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile, per fornirti offerte e servizi personalizzati e per compilare statistiche sui visitatori al fine di migliorare la tua navigazione sul sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie, utilizzo in conformità alla nostra Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento